Un guida utile per l’acquisto della macchina per il gelato

Il gelato non è solo gustoso e stuzzicante, ma è anche un alimento di cui sarebbe sbagliato privarci.
Come saprete, il gelato è costituito da acqua, zucchero, latte e frutta: è dissetante e nutriente. Dunque perchè non provare a farlo in casa, magari scegliendo ingredienti locali?

La risposta è: perchè no?E per realizzarlo dobbiamo dotarci di una gelatiera.
Inoltre le macchine per gelato oggigiorno sono meno dispendiose rispetto a qualche tempo fa. Quindi perchè non acquistarne una?

gelatiera: un apparecchio da avere in cucina

Ci siamo finalmente decisi ad acquistare una gelatiera per noi e la nostra famiglia. La fatidica  domanda a questo punto è “quale comprare?”.
Non dobbiamo per forza dotarci di un modello ultraprofessionale: basta una gelatiera di media capacità, in grado di realizzare gelato per 3/4 persone.

Parlando di macchine per il gelato casalinghe, le tipologie in commercio sono essenzialmente due:

  • Gelatiera autorefrigerante.
    Solitamente ha una capacità maggiore, e dunque è più indicata per le famiglie numerose o per le grandi preparazioni.
    Alcune di esse sono dotate di un compressore, il che ne fa prodotti di fascia professionale, che ci permettono di realizzare il gelato ogni volta che vogliamo.
    Il principale vantaggio di questo tipo di apparecchio è costituito dalla possibilità di poter realizzare diversi gelati nell’arco di poco tempo, senza doverla smontare e pulire tra una preparazione e la successiva.
    Inoltre è anche molto silenziosa rispetto alle altre gelatiere refrigeranti.
    L’unico svantaggio di questo apparecchio è il costo piuttosto elevato.
  • Gelatiera ad accumulo.
    E’ la tipologia più diffusa tra le gelatiere casalinghe.
    Questo modello vanta poco ingombro, prezzo accessibile e, in generale, un valido rapporto qualità/prezzo.
    La tipologia ad accumulo è caratterizzata da due soli blocchi principali: corpo e motore.
    Lo svantaggio principale della gelatiera ad accumulo è costituito dal fatto che non potremo preparare più di un gelato al giorno: il corpo refrigerante deve infatti essere riportato a temperatura in congelatore dopo ogni realizzazione.
    E ovviamente il macchinario va smontato e pulito prima di una nuova preparazione.

Una terza variante: le sorbettiere

Le gelatiere con cestello manuale sono note anche come sorbettiere.
A differenza delle gelatiere dotate di compressore, con le sorbettiere dovremo attendere tra una preparazione e l’altra.
Entriamo nel merito. Anche se più leggere ed economiche, queste necessitano di circa 20 ore di posa in freezer prima del riutilizzo.
Il wattaggio di questi apparecchi è contenuto (intorno ai 20 watt), il che le rende adatte all’uso nei contesti casalinghi domestico.

Per saperne di più in merito alle tipologie di macchine per il gelato in commercio, vi consigliamo di visionare questo link.